Carnevale mantovano!

Prima di tutto: scusatemi per la mia assenza così prolungata, ma sono sommersa di lavoro sia con l’università che col giornale con cui collaboro, che appena stacco non ho le forze di fare niente!

Ad ogni modo, ieri, domenica 17, nella mia città c’è stata la sfilata di carnevale. Purtroppo è piovuto e c’era freddissimo, ma io ho partecipato in veste di “giornalista” per poter scrivere il pezzo che uscirà questo venerdì. L’ho appena scritto, per questo ve lo propongo con alcuni degli scatti più belli che ho fatto. Alla prossima!

TROFEO DEL “RE TRIGOL”

Mantova ritrova il gusto del carnevale

Successo per la sfilata mascherata di gruppi provenienti da tutta Italia

Quest’anno, nonostante il maltempo, il carnevale mantovano si è chiuso in modo esemplare grazie al “Carnevale di Re Trigol”, promosso dall’associazione “Comunali Oggi”, presieduta da Sergio Olivieri con il patrocinio del Comune e della Provincia, che ha visto sfilare oltre trenta gruppi mascherati provenienti da tutta Italia e persino dalla Bolivia.

La manifestazione ha preso il via già dalla mattina, con “aperitivi musicali” e artisti di strada dislocati nelle principali piazze della città: il Truccabimbi dell’associazione culturale “OPS!” di Balzola (AL) in piazza Canossa, che ha realizzato splendidi trucchi colorati sui visi dei più piccoli, ma anche degli adulti; la Filarmonica di Lonigo (VI) e i suoi allievi, in piazza Cavallotti, hanno intrattenuto il pubblico con musica moderna; in piazza Canossa suonavano gli “Allocchi Emotivi” di Nova Feltria, un simpatico gruppo folk-cabarettistico, mentre in via Pescheria il gruppo veneziano “GMG The Beta Project” ha proposto le proprie e originali canzoni.

Ma il vero fulcro del carnevale è iniziato nel primo pomeriggio, con la presentazione in piazza Castello, dalle 14 in poi, dei gruppi mascherati che hanno poi sfilato in tutte le vie della città, dividendosi in due percorsi: c’erano i mantovani Corte Re Trigol con la Pricipessa Fior di Loto, la Corte Re Gnocco di Castelgoffredo, il Gruppo “Le stelle del 1700” di Castelgoffredo, La Corte di Madama Favetta  di Castelbelforte, il Gruppo Storico il Drappo D’Oro di Castel d’Ario, la Corte Storico Matidico di Quistello e gli allegri Imbianchini Pazzi di Asola, la veronese Corte Papà del Gnocco, i “pompieri” dai costumi arancioni della Banda Musicale i Giovani di Santhià (VC), i topolini della Banda Musicale di San Lorenzo e Dorsino (TN), gli spaventapasseri dell’Associazione Amici della Filarmonica (MC), i chiassosi “Appel” suonatori di tamburo – musica afro-brasiliana (BS), il classico Gruppo Maschere Veneziane di Mozzecane (VR) e tanti altri sbandieratori, musici e corpi bandistici. In contemporanea ai gruppi mascherati, ha sfilato anche la Fanfara Mario Cardone dei Bersaglieri di Mantova.

Verso le 16 il corteo ha concluso la sua marcia in piazza Martiri, sotto al palco allestito per la premiazione finale del “Trofeo Re Trigol”, dove si trovavano Re Trigol, Papà Gnocco e Re Gnocco in veste di supervisori e, a presentare il tutto, Mino Rizzotti e Fredon. Purtroppo la pioggia battente ha in parte rovinato il finale, impedendo al pubblico di stesso di votare e il carnevale si è concluso attorno alle 17, quando la giuria di esperti ha decretato i vincitori, il gruppo boliviano Fraternidad Folklorica Cultural Caporales Universitarios San Simon.

La manifestazione ha avuto inoltre carattere benefico con la raccolta fondi per le Nuove Povertà e ABEO a cura della Croce Rossa italiana.

A dispetto del freddo e del maltempo, Mantova ha reagito in modo positivo ad un evento che non veniva proposto da tempo e che ha saputo coinvolgere grandi e piccini, grazie anche all’ottima organizzazione dei volontari dell’associazione “Comunali Oggi”.

100_4050

 

100_4019

 

100_4063

 

100_4082

 

100_4086

 

100_4092

 

100_4097

 

100_4110

 

100_4118

 

La giuria: Re Trigol, Re Gnocco e Papà Gnocco

La giuria: Re Trigol, Re Gnocco e Papà Gnocco

100_4126

Annunci